Emergenza Covid, nuove misure a sostegno di associazioni sportive.

La Giunta comunale ha adottato nuovi provvedimenti per l’emergenza covid. Nel corso dell’ultima seduta, l’esecutivo ha deliberato di disporre la sospensione dei pagamenti relativi all’uso degli impianti sportivi comunali per l’annualità 2020, con conseguente gratuità degli eventuali e limitati accessi agli impianti effettuati nell’anno in corso. E’ stato autorizzato inoltre (previa verifica da parte dei dirigenti competenti relativamente alle modalità da adottare), il posticipo fino a 12 mesi delle rate scadute riguardanti gli atti di transazione per il recupero di debiti pregressi, stipulati con le associazioni debitrici.

La concessione di ulteriori agevolazioni covid-19 a favore delle associazioni sportive dilettantistiche di Trani scaturisce dal fatto che la sospensione delle attività si è tradotta in un danno economico per le associazioni, sia in funzione degli impegni assunti per la disputa del campionati, sia per i mancati introiti rivenienti dalle attività di promozione e formazione attraverso le quali viene finanziata l’attività sportiva. Sulla questione l’Amministrazione aveva ricevuto numerose richieste di interventi, fra cui quello del Comitato Regionale pugliese del CONI, che aveva chiesto all’Ente l’adozione di iniziative atte ad alleviare gli impegni economici gravanti sulle associazioni sportive e, in particolare, quelli riguardanti gli oneri a carico delle stesse per l’accesso agli impianti sportivi comunali, peraltro fortemente limitati a causa delle misure di prevenzione imposte dal Governo. Da qui la decisione di disporre la sospensione dei pagamenti relativi all’uso degli impianti sportivi comunali per l’annualità 2020.

Le minori entrate conseguenti alle agevolazioni previste in favore delle associazioni sportive (stimate in 15 mila euro) saranno finanziate facendo ricorso alle somme previste nel bilancio di previsione 2020/2022, esercizio 2020, alla voce “fondo Covid-19”. A tal proposito l’Amministrazione si riserva di utilizzare la disponibilità residua stanziata in bilancio a titolo di agevolazioni covid per nuove misure a favore di ulteriori soggetti colpiti dalla crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria.

Sempre in argomento, la Giunta ha deliberato la concessione di un contributo alle associazioni di volontariato facenti parti del centro operativo comunale di protezione civile, per il ristoro delle spese sostenute dalle stesse, in occasione delle attività messe in campo a seguito della istituita “zona rossa” in Puglia, gestita dal punto di vista dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche con la presenza costante per le vie della città del personale volontario delle associazioni, in servizio davanti ai supermercati, agli esercizi commerciali autorizzati alla vendita (anche d’asporto) nonché nelle piazze ed in altri luoghi individuati d’intesa con l’Amministrazione al fine di evitare assembramenti ed il rispetto delle norme anti covid.

In vista della ripresa delle attività scolastiche, la Giunta ha infine costituito un ulteriore fondo con risorse comunali pari a 10.000 euro da destinare per il rafforzamento dell’operatività dei dirigenti scolastici degli Istituti di competenza comunale, mettendo loro a disposizione delle risorse aggiuntive al fine di garantire la sicurezza degli alunni. Le somme, da assegnarsi in misura della popolazione studentesca di ogni scuola, potranno essere utilizzati anche per interventi di piccola manutenzione, sicurezza ed adeguamento degli spazi alle misure connesse all’emergenza epidemiologica da covid-19.

Coronavirus Trani, ecco le attività che svolgono servizio a domicilio | IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Emergenza Covid-19, il laboratorio Papagni offre tamponi e test sierologico

Il Laboratorio

Il Centro Bio-Medico di Analisi Cliniche Papagni è un laboratorio di analisi cliniche accreditato con il SSR, che opera nel settore della diagnostica di laboratorio dal 1978. Il Centro Papagni, oltre alle normali attività di diagnostica di laboratorio, offre servizi per la Medicina del lavoro e, in questo particolare periodo di Emergenza Covid-19 a causa delle esigenze di sorveglianza sanitaria degli esercizi commerciali e delle attività produttive, dispone anche dei seguenti esami:

  • test sierologico per la ricerca di anticorpi SARS-CoV-2-IgG IgM;
  • ricerca di RNA di SARS-CoV-2 su tampone rino-faringeo mediante test molecolare.

Come si effettuano gli esami? 

L’esecuzione dei test sierologici può essere effettuata tramite accesso diretto presso la struttura di Trani ubicata in via De Cuneo 54, mentre per quanto concerne l’esecuzione dei tamponi è necessario prenotare in sede contattando il numero 08831927704 o inviando una email ai seguenti indirizzi:

 

*La notizia ci è stata segnalata da Confesercenti BAT. 


a cura della redazione SmartDuc Trani

Street Art, il Comune raccoglie progetti da finanziare, domande fino al 27 Settembre

La città di Trani rientra tra i soggetti ammessi a partecipare alla procedura (definita con determinazione regionale 2456 del 31 dicembre 2019) nell’ambito del programma d’interventi denominato “STHAR LAB: Laboratori di fruizione per la promozione e la valorizzazione della Street Art, dei Teatri storici, degli Habitat Rupestri” e, specificatamente, nell’ambito tematico “Street Art”;

Per questo motivo è indetta procedura per la raccolta di proposte progettuali per la realizzazione di un intervento di street art nell’ambito dell’abitato di Trani. La partecipazione è aperta ad aziende, associazioni, ed individui di età superiore a 18 anni. L’unico requisito richiesto è quello di essere in regola con la normativa che disciplina la capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione (art.80 D.Lgs. n°50/2016).

Le proposte progettuali dovranno pervenire entro il termine perentorio delle ore 23.59 del 27 settembre 2020 esclusivamente mediante invio all’indirizzo PEC protocollo@cert.comune.trani.bt.it e dovranno essere formulate in conformità alla Scheda Tecnica” (Allegato A1) predisposta dalla Regione Puglia in relazione alla procedura in questione.

La tematica delle proposte progettuali dovrà essere coerente con quella assunta quale concept per la candidatura di Trani a Capitale Italiana della Cultura 2022 “Convivio di Culture, Convivio di Differenze”, i cui dati salienti sono riassunti nell’abstract allegato nell’avviso. Il costo dell’intervento proposto, comprensivo della progettazione e realizzazione dell’opera, non potrà essere superiore a 40.000 euro, al lordo di tributi ed oneri fisca

Slitta l’avvio del servizio della raccolta differenziata, causa covid-19

È stata differita la partenza del servizio di raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale programmata per il prossimo 7 settembre.

La decisione è stata assunta oggi pomeriggio al termine della riunione del centro operativo comunale di protezione comunale convocato d’urgenza a palazzo di città in considerazione dell’aumento di casi di positività al coronavirus che si stanno registrando sul territorio.

Si è deciso altresì di riavviare i protocolli anti covid a partire dalle sanificazioni stradali e dalle attività di contrasto alla diffusione del covid-19 che inizieranno già nei prossimi giorni.

Fondo di sostegno alla Filliera dell’editoria libraria, Pubblicato avviso pubblico

Con il Decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo n. 267 del 4 giugno 2020 si è stabilito che una quota del fondo emergenze destinato alle imprese e istituzioni culturali (di cui all’articolo 183 comma 2 del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34), pari a 30 milioni euro per l’anno 2020, fosse destinata al sostegno del libro e della filiera dell’editoria libraria tramite l’acquisto di libri, da assegnare alle Biblioteche pubbliche.

Come stabilisce il Decreto, ciascuna biblioteca deve utilizzare almeno il 70% delle risorse ottenute per l’acquisto di libri presso almeno tre diverse librerie con codice ATECO principale 47.61 presenti sul territorio della provincia o città metropolitana in cui è ubicata.

Tali risorse, la cui erogazione è avvenuta lo scorso 21 agosto, dovranno essere spese dall’Amministrazione comunale non oltre il 30 settembre. Al Comune di Trani, che cogliendo questa opportunità, ha presentato istanza al MiBACT per l’accesso a queste risorse a favore della propria Biblioteca Comunale “G. Bovio”, sono stati assegnati € 10.001,90.

È stato dunque pubblicato oggi un avviso pubblico finalizzato a costituire un elenco di operatori economici da invitare a successivi affidamenti di forniture librarie, da utilizzare, in particolare, per individuare gli operatori economici a cui affidare la fornitura di libri a valere sul contributo concesso dal MiBACT.

Avviso e modello sono disponibili nella sezione “Bandi di concorso”. La domanda, redatta secondo il modello allegato all’Avviso, e sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto richiedente, dovrà essere inviata a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo biblioteca.comunale@cert.trani.bt.it entro e non oltre il 9 settembre 2020.

Per informazioni e chiarimenti, è possibile rivolgersi alla Biblioteca comunale “G. Bovio” in orario mattutino, dalle 9.00 alle 12.00 anche mediante contatto telefonico (tel. 0883.482149) o e-mail: biblioteca.comunale@comune.trani.bt.it.

Raccolta della differenziata in città, si parte il 7 Settembre

Lunedì 7 settembre partirà a Trani il nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta sull’intero territorio comunale. A partire dal 31 agosto 2020, in maniera graduale, saranno rimossi i contenitori attualmente adibiti alla raccolta stradale dei rifiuti differenziati. Per agevolare il cambiamento e dar modo alla cittadinanza di abituarsi al nuovo sistema di raccolta, i cittadini avranno temporaneamente la possibilità di conferire la frazione “non riciclabile” anche presso i contenitori stradali proprio al fine di consentire agli stessi di acquisire dimestichezza con le nuove modalità di conferimento. I contenitori stradali saranno rimossi entro i 60 giorni successivi all’avvio di raccolta.

Domenica 30 agosto 2020 in Piazza della Repubblica (lato statua di G. Bovio) dalle ore 17 in poi si terrà una manifestazione pubblica l’evento “Cittadini a Raccolta” dedicata ai temi ambientali ed all’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta sull’intero territorio comunale. Le attività si svolgeranno nel rispetto della normativa anti-Covid19.

Da lunedì 31 agosto sarà possibile presso l’Ufficio Start-up di via Finanzieri n. 24 ritirare i bollini relativi al servizio del ritiro dei tessili sanitari (pannoloni e pannolini). Dal 7 settembre le famiglie con bambini da 0 a 36 mesi e con soggetti che necessitano dei ritiri aggiuntivi in quanto prescritto da autorità mediche/sanitarie avranno a disposizione sei conferimenti settimanali. L’Ufficio Start-up è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 19,30, domenica dalle ore 8,30 alle 13,30. Presso l’ufficio potrà recarsi chi non ha ancora ricevuto i kit per la nuova raccolta differenziata porta a porta.

Dal 7 settembre 2020 saranno attive in più punti della città le isole ecologiche mobili: i cittadini potranno conferire i rifiuti (plastica e metalli, organico, vetro, carta, non riciclabile) dal lunedì al sabato dalle ore 7,00 alle 13,00 in via Annibale Maria di Francia (nei pressi dello stadio comunale) ed in via Gisotti (nei pressi del campo di pallacanestro). Inoltre i cittadini continueranno ad avere la possibilità di accedere al Centro Comunale di Raccolta “L’Indice” in via Finanzieri n. 24 aperto tutti i giorni dalle ore 8 alle 13 ed il martedì ed il venerdì pomeriggio dalle ore 14 alle 19,30. Per i rifiuti ingombranti è previsto il servizio di ritiro a domicilio gratuito con prenotazione telefonica al numero 0883.582993.

Per qualsiasi informazione invitiamo gli utenti a contattare AMIU S.p.A. chiamando il Numero Verde 800.665155 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle 13,00 (escluso i festivi) o scrivendo alla pagina Facebook di AMIU o consultando il sito www.amiutrani.it.

Elezioni Comunali Trani 2020, ecco gli scrutatori

Sono stati sorteggiati in mattinata gli scrutatori che saranno destinati agli uffici di sezione per la consultazione elettorale indetta nei giorni di domenica 20 e lunedì 21 settembre.

Ecco l’elenco

Buoni Spesa Spendibili fino al 30 Settembre

Si comunica che i Buoni Spesa già consegnati e quelli che saranno consegnati nei prossimi giorni, potranno essere utilizzati fino al 30 Settembre 2020. Gli esercizi commerciali dovranno rendicontare i Buoni Spesa entro il 31 ottobre 2020.