Coronavirus Trani, ecco le attività che svolgono servizio a domicilio | IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Violenza sulle donne, come uscirne durante questo periodo?

I centri antiviolenza della rete D.i.Re – Donne in rete contro la violenza sono attivi anche durante l’emergenza Covid-19.

Trovate a questo link le informazioni utili per tutte le donne vittime di violenza in tutta Italia, con dei suggerimenti concreti su come uscire da eventuali situazioni.

Al 1522 risponde il centro antiviolenza di ambito in questione, che per Trani è SAVE. Le operatrici sono attive 24h su 24 con un supporto totale per combattere qualsiasi forma di violenza sulle donne. 

Il riferimento unico su Trani è: 345 0838177   –   Save Trani

Coronavirus, servizio a domicilio: importante avviso per i commercianti di Trani

IMPORTANTE INVITO AI COMMERCIANTI

 

Carissimo,

a seguito delle note limitazioni e ristrettezze imposte dai vari DPCM dei giorni scorsi, abbiamo riteniamo utile, come Distretto Urbano del Commercio di Trani, approntare l’offerta di un servizio, agli esercenti ed ai consumatori, consistente nel pubblicizzare e comunicare un elenco di attività di vendita di prodotti alimentari e di somministrazione per la sola consegna a domicilio (sempre nel rispetto delle norme igienico sanitarie relative al confezionamento ed al trasporto), disponibili ad effettuare la consegna a domicilio dei loro prodotti.

Ti invitiamo pertanto, ove lo vorresti, a riscontrare la presente mail/sms, indicandoci il recapito telefonico e mail della tua azienda, dichiarando altresì di accettare la pubblicazione nell’elenco che stiamo predisponendo.

Si precisa che tale servizio sarà reso disponibile a tutti gli operatori commerciali ed artigianali dell’intera Città e non riservata al solo perimetro dell’area di Distretto urbano del Commercio.

Certi della collaborazione, si resta in attesa di cortese riscontro.

Cordiali saluti.

Trani, 17/03/2020

Il Vice Presidente del DUC

dott. R. Landriscina


COME ADERIRE?

RESTIAMO VICINI AI COMMERCIANTI TRANESI E NON LI LASCIAMO SOLI
 
#IORESTOACASAEmergenza Coronavirus
 
Fai consegne a domicilio? Aderisci anche tu alla campagna del Distretto Urbano del Commercio SmartDuc Trani e chiedi di essere inserito nell’elenco dei commercianti che svolgono questo servizio per quanto riguarda il settore alimentare e somministrazione.
 
Di fatto un elenco di tutte le attività commerciali che fanno consegna a domicilio: è quello che – da oggi e per tutta la durata dell’emergenza Coronavirus – il DUC Trani raccoglie (aggiornandolo costantemente) e pubblica sul proprio sito e sulla propria pagina ufficiale di Facebook.
 
Dunque, i consumatori possono ordinare per ricevere a casa propria quanto richiesto rivolgendosi al proprio commerciante di fiducia e nello stesso tempo riducendo al minimo gli spostamenti e i contatti personali, rispettando il decreto del governo.
 
I commercianti che desiderino partecipare all’iniziativa possono inviare una mail a info.trani@smartduc.it indicando:
– nome e indirizzo dell’attività commerciale;
– canale attraverso cui il cliente può effettuare l’ordine: ad esempio numero di telefono, servizio Whatsapp, pagina Facebook o altro canale social (come Instagram);
– eventuali costi di consegna;
– raggio km di consegna.

Corona Virus, disposizioni in materia di accesso agli uffici comunali

Come noto, il D.P.C.M. DEL 4 MARZO 2020 ha introdotto una serie di misure destinate a contenere la diffusione del virus COVID -19. Tra le misure restrittive introdotte non vi sono limitazioni all’accesso agli uffici pubblici, fermo restando che alcune delle misure di igiene sanitaria di cui all’allegato 1 del decreto impongono una revisione delle consuete modalità di accesso ai pubblici uffici.

In particolare si rende necessario assumere misure organizzative in forza delle quali, pur mantenendo l’apertura al pubblico degli uffici si possa assicurare di:

  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • evitare abbracci e strette di mano;
  • mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

In ragione di quanto precede, a decorrere dal 09.03.2020 e sino al 03.04.2020, data di vigenza delle prescrizioni del d.p.c.m. 04.03.2020 e salve ulteriori e successive disposizioni, si dispone che:

  • l’accesso degli utenti alla sede comunale è consentito solo dall’ingresso principale di via Morrico o, per i soggetti con disabilità da quello carraio di Corso Imbriani, ed è inibito dagli accessi laterali, che sono riservati ad uso esclusivo del personale dipendente.
  • Gli utenti saranno accolti dal personale del servizio di vigilanza e portierato ed ammessi all’ingresso agli uffici comunali previa identificazione, registrazione e rilascio di pass dedicato all’ufficio di rispettivo interesse. Il numero di pass contemporaneamente rilasciabili per un medesimo ufficio non potrà superare il numero di 5. Nuovi accessi potranno essere consentiti in correlazione all’uscita degli utenti serviti.
  • L’accesso agli uffici degli utenti muniti di pass avviene uno alla volta, osservando una distanza dall’operatore di almeno un metro. Eventuali ulteriori utenti in attesa dovranno posizionarsi ad una distanza di almeno un metro uno dall’altro.
  • Gli utenti in attesa nella sala di ingresso del palazzo di città dovranno disporsi in modo tale da assicurare una distanza di almeno un metro uno dall’altro.
  • Sono fatti salvi gli accessi regolati da appuntamento che dovranno essere previamente verificati mediante interlocuzione diretta degli addetti alla vigilanza con i titolari degli uffici interessati
  • Il personale di vigilanza assicurerà che le porte laterali alla sala di ingresso di palazzo di città siano chiuse e consentano l’accesso ai soli utenti previamente registrati e muniti di pass o appuntamento.
  • Potrà essere inibito l’accesso ad utenti che presentino infezioni respiratorie o evidenzino precario stato di salute
  • Durante l’accesso agli uffici dovranno essere evitati contatti ravvicinati, abbracci o strette di mano.
  • Il personale dipendente avrà cura di provvedere al frequente lavaggio ed igienizzazione delle mani ed alla areazione dei locali
  • Misure derogatorie potranno essere di volta in volta assunte in ragione di situazioni d’urgenza o necessità valutate dal ciascun dirigente per i servizi e gli uffici di proprio interesse

Le presenti misure assumono carattere sperimentale e potranno essere adeguate, modificate ed integrate in relazione all’evoluzione della situazione igienico sanitaria.

 

Corona Virus – I provvedimenti della città di Trani

Nel corso della giornata di domenica, il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha emanato alcune disposizioni urgenti.

Il primo cittadino ha disposto con immediatezza ad AMIU SpA di procedere ad eseguire ogni sera a partire dalle ore 22 e sino alle 04 del giorno successivo dei lavaggi di strade, marciapiedi e piazzali pubblici, con particolare attenzione alle aree di maggiore frequentazione e aggregazione sociale, utilizzando soluzione acquosa contenente ipoclorito di sodio opportunamente diluito come da indicazioni del Ministero della Salute e secondo quanto definito di concerto con la ASL BAT.

E’ stata disposto un provvedimento di sospensione del mercato settimanale di martedì, fatta salva la possibilità di successivo recupero delle giornate di mercato non svolte.

Sono stati chiusi fino al 15 marzo il Pala Assi di viale Falcone ed il Tensostatico di via Superga. E’ stata infine prorogata la chiusura del centro polivalente per anziani villa Guastamacchia fino al 15 marzo.

Si ricorda che da oggi entrano in vigore alcune limitazioni all’accesso agli uffici pubblici. Fino al prossimo 3 aprile è stato disposto che:

l’accesso degli utenti alla sede comunale è consentito solo dall’ingresso principale di via Morrico o, per i soggetti con disabilità da quello carraio di Corso Imbriani, ed è inibito dagli accessi laterali, che sono riservati ad uso esclusivo del personale dipendente
Gli utenti saranno accolti dal personale del servizio di vigilanza e portierato ed ammessi all’ingresso agli uffici comunali previa identificazione, registrazione e rilascio di pass dedicato all’ufficio di rispettivo interesse. Il numero di pass contemporaneamente rilasciabili per un medesimo ufficio non potrà superare il numero di 5. Nuovi accessi potranno essere consentiti in correlazione all’uscita degli utenti serviti
L’accesso agli uffici degli utenti muniti di pass avviene uno alla volta, osservando una distanza dall’operatore di almeno un metro. Eventuali ulteriori utenti in attesa dovranno posizionarsi ad una distanza di almeno un metro uno dall’altro
Gli utenti in attesa nella sala di ingresso del palazzo di città dovranno disporsi in modo tale da assicurare una distanza di almeno un metro uno dall’altro
Sono fatti salvi gli accessi regolati da appuntamento che dovranno essere previamente verificati mediante interlocuzione diretta degli addetti alla vigilanza con i titolari degli uffici interessati
Il personale di vigilanza assicurerà che le porte laterali alla sala di ingresso di palazzo di città siano chiuse e consentano l’accesso ai soli utenti previamente registrati e muniti di pass o appuntamento.
Potrà essere inibito l’accesso ad utenti che presentino infezioni respiratorie o evidenzino precario stato di salute
Durante l’accesso agli uffici dovranno essere evitati contatti ravvicinati, abbracci o strette di mano.
Il personale dipendente avrà cura di provvedere al frequente lavaggio ed igienizzazione delle mani ed alla areazione dei locali
Misure derogatorie potranno essere di volta in volta assunte in ragione di situazioni d’urgenza o necessità valutate dal ciascun dirigente per i servizi e gli uffici di proprio interesse
Le presenti misure assumono carattere sperimentale e potranno essere adeguate, modificate ed integrate in relazione all’evoluzione della situazione igienico sanitaria.

Coronavirus, DPCM 8 marzo 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri

EMERGENZA CORONAVIRUS: DPCM 8 MARZO 2020

dpcm-8-marzo-2020_13484.pdf

Coronavirus, ecco l’ordinanza della Regione Puglia | 8 marzo 2020

AGGIORNAMENTO IMPORTANTE: ORDINANZA REGIONE PUGLIA SU EMERGENZA CORONAVIRUS – DOMENICA 8 MARZO 2020

ORDINANZA EMILIANO0011.pdf.pdf

Emergenza Coronavirus, misure igienico-sanitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri

 

Emergenza Coronavirus – Comunicato stampa 6 marzo 2020

Di seguito l’aggiornamento odierno per tutti i commercianti tranesi in merito all’emergenza Coronavirus